La collezione Elie Saab Primavera Estate 2017 Haute Couture è “un tributo alla bellezza e alla forza interiore delle donne icona dell’epoca d’oro dell’Egitto, a metà del secolo scorso, con preziose rappresentazioni di motivi e pietre orientali, calligrafia araba e palme scintillanti a rievocare un tempo che continua ad ispirare la generazione di oggi” – spiega il brand – “una ricerca della luce e della ricchezza per le civiltà ispirata ad un’epoca araba che ci ha lasciato un’eredità culturale senza prezzo, trasformando l’Egitto in un centro per il talento creativo”.

In particolare, la collezione Elie Saab Primavera Estate 2017 Haute Couture si ispira ad una scena di un classico, il film del 1957 “La Anam” diretto da Salah Abouseif, con la grande attrice Faten Hamama nel ruolo di una persona malata del Complesso di Elettra, interpretato insieme ad Omar Sharif. “In questa scena l’attrice fa l’ingresso ad una festa indossando un abito lungo di una semplicità elegante, con un ricamo sulla spalla ed una pioggia di cristalli. Una indimenticabile visione di bellezza e forza di questa donna e dei suoi contemporanei, che splende nella memoria collettiva fino ad oggi, così come fanno le canzoni di Oum Kalthoum, i cui testi esplorano il significato dell’amore”.

“La donna Elie Saab Primavera Estate 2017 Haute Couture è il riflesso di quell’epoca d’oro ed è una musa per la mente creativa, una donna che apprezza l’eccellenza artistica, il benessere culturale e la sofisticatezza: forte eppure delicata, elegante e libera”. Rendendo tributo a questa donna, Elie Saab utilizza pailettes, ricami, cristalli e piume ad arricchire linee architettoniche, formando stelle e simboli, su abiti morbidi, con delicati drappeggi sulle spalle o a tagli angolari che rivelano parte del retro d enfatizzano la scollatura”

Particolari che si applicano ad abiti lunghi o di media lunghezza, con un focus sui ricami preziosi su tulle, pizzi e mussola che riproducono i caratteri arabi, gli alberi di palma a rievocare l’altezza e la grazia di quelli della città di Doumyat o che ricreano le scene indimenticabili delle barche sul Nilo, in una foschia onirica. Così la collezione utilizza tessuti leggeri e fluidi, costruiti per fluttuare al vento.

E’ attraverso le nuance del grigio e le tonalità del blu, bianco e cipria, che Elie Saab inietta luce e colore nelle immagini in bianco e nero che sono impresse nella nostra memoria, e grazie alla sua creatività risce a riportare alla vita quei magici momenti del passato.

Un’altra novità nella collezione Elie Saab Primavera Estate 2017 Haute Couture rispetto agli abbellimenti tipici dello stilista, sono i ricami dorati e le formazioni geometriche di cristalli, mentre mini tasselli di cristalli e catene di ricami dorati sul davanti degli abiti aggiungono movimento.

Molto importanti gli accessori come le borse, gli occhiali, gli orecchini, le cinture e le fasce per capelli, che “enfatizzano la modernità della forma con il classico appeal delle pietre, reinterpretano lo stile di un’epoca dove le starlet indossavano abiti mozzafiato, si dipingevano le labbra ed abbracciavano la loro femminilità”.

Non manca di stupire l’abito da sposa di questa collezione Elie Saab Primavera Estate 2017 Haute Couture, un abito velato con ricami che riproducono le palme di cui sopra, nelle tonalità oro, molto comune allo stilista per l’ultima uscita delle sue collezioni couture (vedi anche la bellissima collezione sposa Elie Saab Fall 2017).

Per tutte le info sulla collezione Elie Saab Primavera Estate 2017 Haute Couture, visita il sito Elie Saab.

elisa_miniatura
Ti è piaciuto l’articolo di Elisa Scarcella?


Se desideri una consulenza personalizzata per trovare il tuo abito da sposa perfetto, clicca qui