L’essere femminile, concordiamo tutti, è il più sfaccettato che esista al mondo: distinguono la donna un carattere ed un gusto dai mille aspetti che, inevitabilmente, nel momento in cui diventa sposa, la costringono a destreggiarsi tra centinaia di modelli diversi di abito.

La tendenza è a lasciarsi andare “perché l’abito da sposa è il più importante della mia vita”.

Di fronte all’infinita offerta di modelli proposti è possibile tenersi lontano da scelte di dubbio gusto, non perdere la bussola e tenere come riferimento alcuni modelli di abito da sposa “sicuri”? Quei modelli che, nel dubbio, ci salveranno da una madre o da una zia megalomane che vorrebbe farci sembrare la Regina di Persia anche se il matrimonio si celebra nella chiesetta dove siamo cresciute ed il ricevimento in un tranquillo ristorante di campagna?

Esiste quindi l’abito da sposa perfetto?

Esiste!

 Le Spose di Giò collezione 2011 2

Ecco un esempio di abito da sposa perfetto, direttamente dalla collezione 2011 de Le Spose di Giò, mitica maison fondata dalle sorelle De Capitani nel 1975, che si impone su questo sterminato mercato come punto di riferimento della sobrietà, dello stile, dell’eleganza, al motto “molta cura, poco trucco”.

Lampanti appaiono la ricchezza ed al tempo stesso la sobrietà dell’abito, dallo stile davvero, come definisce la maison “lineare e pulito”, in un mix straordinario da lasciare senza fiato (obiettivo di ogni sposa che possa definirsi tale).

La parola chiave è una sola: naturalezza. Qualunque abito da sposa decidiamo di indossare, deve rispecchiare noi stesse e quindi dare alla sposa, dal primo momento della cerimonia fino al saluto all’ultimo invitato che lascia il ricevimento, la tranquillità di sentirsi se stessa, apparendo al meglio.

Sempre rimanendo nella collezione 2011 de Le Spose di Giò sono in dovere di dare il giusto riconoscimento a questo spettacolare modello che racchiude in sé ogni elemento possa portare verso l’olimpo della perfezione.

Le Spose di Giò collezione 2011 1

Notare il tulle, il fiocco (unico e piccolo, dal gusto retrò), gli anellini dei bottoni..Elementi del passato, che richiamano in grandi stilisti degli anni ’50 e ’60, mixati magicamente in un modello contemporaneo.

Rassicurando il lettore che ogni commento – positivo o negativo – è frutto del mero gusto personale e non di vicinanza a quella o quell’altra maison, chiudo questo momento dedicato a Le Spose di Giò con un intramontabile pezzo  della collezione Classica.

Le Spose di Giò collezione classica 1
Un modello talmente di successo da ritrovarlo scopiazzato e riproposto in mille copie praticamente ad ogni sposa.

In questo caso, di fronte all’insistenza dell’incauto rivenditore,  la futura sposa avrà il dovere di rifiutare l’acquisto e, se non potrà permettersi l’originale, cercherà per il suo abito da sposa una diversa soluzione.

Per ulteriori sospiri http://www.le-spose-di-gio.it/

elisa_miniatura
Ti è piaciuto l’articolo di Elisa Scarcella?


Se desideri una consulenza personalizzata per trovare il tuo abito da sposa perfetto, clicca qui