Galia Lahav, Julie Vino, Yaki Ravid, Berta, Inbal Dror, Lihi Hod, Riki Dalal.. Cosa hanno in comunque questi stilisti? Vengono tutti da Israele, terra che si conferma culla di talenti per l’alta moda ed il mondo bridal.

La stessa terra che ha dato i natali anche a Erez Ovadia, designer couture classe 1973, che, nelle collezioni di abiti da sposa e da sera, mostra uno stile prezioso, sensuale e di alta classe .

Diplomato all’Istituto Marangoni di Milano e dopo aver lavorato con la casa di moda Enrico Coveri, Erez Ovadia torna in Israele, per realizzare il sogno di costruire il proprio brand, portandosi dietro l’influenza della moda italiana che esprimerà poi nelle sue collezioni.

Sarà la richiesta di realizzare un abito da sposa per un’amica d’infanzia a dare la miccia all’estro creativo del designer.

La collezione sposa e sera Erez Ovadia, infatti, utilizza tessuti italiani, così come francesi, per realizzare creazioni in grado di coniugare semplicità, eleganza, minimalismo eattenzione al dettaglio, con forme sorprendenti, abbinati a creazioni uniche di gioielleria.

Trascorsi 12 anni dal suo ritorno alla terra natia, Erez Ovadia continua a costruire il successo della propria casa di moda creando abiti romantici e delicati, frutto dell’incontro tra la sua visione di eleganza europea e alti standard di qualità italiani che ne fanno oggi uno degli stilisti più apprezzati di Israele, e non solo, visto la crescente espansione su scala internazionale.

La collezione sposa Erez Ovadia 2015 “Blossom” (“bocciolo”) incarna una sposa dallo stile vintage e boho-chic, romantica e preziosa, leggera, sensuale ed elegante.

Molte le scollature e le schiene velate o aperte, impreziosite da pizzi e ricami a tema floreale, a creare veri e propri decori sulle forme femminili.

Molto glam gli accessori come le mantelline in tulle e le stole di piume.

Creazioni davvero senza tempo per una sposa dal tocco decisamente chic.
Per tutte le info sulla collezione sposa couture Erez Ovadia, vista il sito Erez Ovadia.

elisa_miniatura
Ti è piaciuto l’articolo di Elisa Scarcella?


Se desideri una consulenza personalizzata per trovare il tuo abito da sposa perfetto, clicca qui