Con la collezione sposa couture Monique Lhuillier Fall 2106, presentata nell’ambito della New York International Bridal Week, ancora una volta ci ritroviamo immersi in un’atmosfera fiabesca, nel giardino incantato e animato da abiti da sogno.

Per l’occasione la stilista, che ci ha piacevolmente abituati agli scenari da sogno, ha trasformato il proprio studio in uno spazio dove le pareti sono dipinte color lavanda, con grappoli di glicine a cascata: “Per la collezione sposa couture Monique Lhuillier Fall 2016, mi sono immaginata una sposa eterea – spiega Monique – correre lungo questo giardino, libera, elegante e agile”.

La stilista riesce a creare un’atmosfera generale di leggerezza nonostante l’opulenza e gli ornamenti conferiti a ciascun modello.

“La collezione – prosegue la stilista – rappresenta un’elaborata fantasia ispirata ad un giardino romantico e opulento. Abiti ultra femminili con ricami e strati su strati di tulle, danno vita ad un sogno etereo. Dettagli e ornamenti elaborati si ritrovano nelle maniche, nelle ampie scollature e nelle schiene dallo scollo basso, per un’allure davvero romantica. Gli abiti dalle gonne rimovibili sono in grado di portare la sposa incantata dal giorno alla notte. Una romantica palette di colori cipria, sabbia, avorio, grigio chiaro e latte, completa la collezione, che comprende l’organza, il pizzo Chantilly, la seta fluida e il pizzo ricamato”.

 



La collezione si apre con l’abito “Hartley“, un mini abito in seta e pizzo Chantilly, con scollo a cuore e gonna rimovibile a cascata, con orlo lungo-corto.

Nel secondo modello, “Fairy“, vediamo l’introduzione da parte di una stilista di una nuova tecnica, con la stampa e la composizione del pizzo sulle scollature, creando l’effetto asimmetrico.

Questo abito da sposa in seta con corpetto velato color champagne, ha gonna in morbido chiffon ed effetto tattoo sulla schiena.

Ed ecco un altro abito da sposa componibile, con gonna rimovibile: “Lana“, mini abito avorio, abbellito da pizzo Chantilly e sovragonna in gazaar di seta.

Etereo e principesco l’abito “Wisteria“, ballgown color sorbetto con scollatura velata, in pizzo Chantilly, gonna in tulle e sovrastrato asimmetrico a cascata.

Abito di punta della collezione è “Azalea“, un modello a tubino in pizzo ricamato e pizzo Chantilly, con scollo velato, abbinato a sovragonna in piume e schiena con spalline incrociate.

Ed ecco l’introduzione di piccole rose nella collezione, con l’elegantissimo e senza tempo abito da sposa “Aubrey“, un modello in stretch satin con scollatura off-the-shoulder, drappeggiato e svasato sul fondo, con gonna ciuffi e fiori 3D inseriti.

Ad abbellire gli abiti, anche dettagli lucenti: “La collezione – spiega la stilista – è stata cosparsa di ricami e cristalli, oltre 500.000; un lavoro frutto di una mano leggera, in modo da non far mai sentire l’abito come eccessivo”.

Ed ecco infatti splendere di delicata luce l’abito da sposa “Langham“, un modello velato rosa con abbellimenti oro, maniche lunghe, schiena aperta ad oblò e sovragonna in tulle.

Molto sensuale l’abito da sposa “Dulce”, un modello dallo sollo ampio, color sorbetto, in pizzo Chantilly e pizzo ricamato, con orlo godet.

Ed ecco tornare le roselline, nel magnifico ballgown dalla vita naturale “Huntington“, un modello in gazaar di seta color avorio, con scollo velato e baschina.

Delizioso anche in questo caso il dettaglio dei piccoli fiori che fanno capolino qua e là dall’abito.

Perfetto per dare l’idea del giardino incantato l’abito da sposa “Elena”, un modello svasato con scollo a cuore in pizzo Chantilly a tema floreale, nella tinta color nebbia.

Davvero da sogno l’abito da sposa principesco “Winslet”, ballgown nei toni bianco e miele con maniche lunghe, scollo velato, schiena aperta, in pizzo Chantilly e sovragonna in organza stampata a fiori nei toni del rosa.

Eleganza senza tempo e incantata per l’abito da sposa “Madelyn“, ballgown senza spalline in pizzo Chantilly e pizzo ricamato, con scollo a cuore e schiena velata.

Ancora volumi con l’abito da sposa “Gracen“, ballgown com scollo a cuore in seta e pizzo ricamato con gonna in gazaar di seta stampata a rose.

Opulento e ricco di dettagli l’abito da sposa “Waverly“, un modello in tulle dalle mancihe lunghe con ricami a tema floreale.

Ancora ricami a tema floreale per l’abito da sposa “Veneta”. Un modello dalle maniche lunghe con scollo velato e un trionfo di pizzo Chantilly.

In chiusura, lo splendido “Delaney“, un altro ballgown dalle maniche lunghe e scollo velato, con gonna a balze contornate da crine di cavallo.
Per tutte le info sulla collezione sposa Monique Lhuillier Fall 2016, visita il sito Monique Lhuillier.

elisa_miniatura
Ti è piaciuto l’articolo di Elisa Scarcella?


Se desideri una consulenza personalizzata per trovare il tuo abito da sposa perfetto, clicca qui