Laddove c’è acqua, c’è vita e dove c’è vita, c’è amore. Con questi preziosi elementi ho deciso di dare il benvenuto ad una nuova decade”: così viene presenata la collezione sposa couture Pnina Tornai 2016.

Celebrando i 10 anni di creazioni per Kleinfeld, Pnina Tornai, che alla trasmissione televisiva “Say yes to the dress” ambientata proprio nell’enorme store newyorkese deve la sua celebrità su scala mondiale, ha presentato la collezione sposa 2016 nei giorni dell’International Bridal Week, raccogliendo, come sempre, applausi a scena aperta.

Preceduta dalla diffusione di alcuni scatti della campagna pubblicitaria ambientata nel deserto, la collezione sposa Pnina Tornai 2016 “Vento sull’acqua” ha presentato numerosi modelli dalle diverse silhouette, che la stilista non fa mai mancare: le strepitose sirene, le linee scivolate e sensuali, le opulente principesse, gli abiti da sposa corti e sbarazzini e persino una tuta da sposa, una scelta originale ma sempre più consueta nelle collezioni sposa delle ultime stagioni, così come il caftano, che abbiamo visto anche nell’ultima collezione sposa Naeem Khan Fall 2016.


“La mia nuova collezione – racconta la stilista – è un’ode all’acqua, al modo in cui scorre e si intreccia con il vento e la sabbia, per creare nuovo spirito ed energia. Ho quindi voluto abbinare cristalli del colore dell’acqua, pizzi ispirati al corallo, balze e perle marine, per riprodurre la magia del vento sull’acqua. Dai chiffon fluttuanti ai particolari che riproducono l’acqua che sgocciola, i riflessi della luce, il modo in cui le onde si frangono sulla sabbia, i pizzi ispirati al corallo, ogni dettaglio echeggia il ritmo degli elementi della natura. Per questo abbiamo fotografato la collezione nell’aridità del deserto, là dove c’è maggiore necessità di acqua”.

Il primo abito della collezione è un caftano dalle maniche lunghe in chiffon con ricami in cristallo trasparente e schiena aperta

Ecco poi il primo modello aderente in satin, perfetto per valorizzare la silhouette, con ricami in perle corallo e profonda scollatura velata, così come il dettaglio a corsetto sul retro.

Ed ecco la tuta da sposa, sempre più di moda nelle ultime collezioni couture, realizzata in chiffon con applicazioni in pizzo e schiena velata.

I successivi due modelli, il primo in chiffon e il secondo in satin, sono abbelliti da frange sulla gonna – un dettaglio scelto dalla stilista per riprodurre l’acqua che sgocciola – e applicazioni in pizzo e hanno schiena aperta.

Ed ecco l’abito da sposa corto, che ricorda alcune proposte delle collezioni precedenti, un modello in organza con gonna a balze, su fitti strati, e corsetto sensuale.

Come suggerito dalla presentazione, l’abito è perfetto per valorizzare le scarpe da sposa Pnina Tornai, che la stilista sta sempre più lanciando e su cui davvero si sbizzarrisce, attraverso l’uso di preziosi materiali e dettagli super glam come pizzi e cristalli, ovviamente su tacchi vetiginosi.

Tornando alla collezione, ecco entrare in scena i grandi fiocchi, altro dettaglio tanto caro alla stilista, che fan bella mostra di sé sul retro di due abiti da sposa: il primo è un modello in organza a campana, con scollatura ampia e applicazioni in pizzo; il secondo è un abito ampio in satin e organza con vita naturale, maniche a coppetta e applicazioni in pizzo.

Ed ecco entrare in scena il primo spettacolare ball gown, un modello che non può mai mancare nelle collezioni Pnina Tornai, realizzato in tulle e pizzo con corsetto, perle e cristalli Swarovski ricamati. Un modello davvero opulento, per spose super e super romantiche.

A seguire, tre abiti da sposa aderenti con dettagli in pizzo, ricami, perle e pietre applicate, su profonde scollature, anche velate, sensuali schiene e lungo strascico.

Anche Pnina Tornai presenta un abito da sposa cipria, un romantico ballgown con corpetto ricamato con cristalli e gonna in tulle arricchita da applicazioni floreali.

Cascate di cristalli Swarovski su due abiti da sposa in pizzo Chantilly molto sensuali, con lungo strascico e schiena aperta.

Ed ecco le increspature del mare prendere forma sulle gonne di due abiti da sposa a sirena: il primo è in tulle con applicazioni in pizzo e lustrini e schiena velata, mentre il secondo è un modello in satin con profondo scollo a V e applicazioni in pizzo.

Ancora un modello scivolato, in leggero satin e applicazioni in pizzo su corpetto e orlo, con profondo scollo a V e apertura bassa sulla schiena.

Ancora il movimento che ricorda le increspature del mare, grazie ai ciuffi di tulle nei toni cipria, sui due modelli successivi, abbelliti da ricami e cristalli Swarovski: il primo è un abito da sposa a sirena in tulle con scollo a cuore e sottili spalline, mentre il secondo è un abito svasato in pizzo Chantilly con gonna rimovibile che conferisce nel complesso l’effetto di un ball gown.

Ancora cristalli Swarovski sull’abito da sposa a sirena in satin e tulle con applicazioni in pizzo Guipure e schiena velata a corsetto.

Presente anche un’altra novità delle ultime collezioni sposa: il top corto, velato con inserti in pizzo, che lascia leggermente la pancia scoperta, abbinato ad ampia gonna, in satin, con ampio fiocco sul retro.

A seguire, un romantico ball gown in tulle e pizzo con maniche a coppetta e applicazioni in perle e cristalli Swarovski.

Come sempre, Pnina Tornai riserva per il finale di collezione un abito da urlo: in questo caso è l’abito da sposa “Decennie”, uno strepitoso ball gown con corpetto in pizzo, con corpetto velato in pizzo, cristalli e perle applicate, apertura sulla schiena ed una strepitosa gonna a balze in tulle e pizzo.

Un modello che ricorda molto lo spettacolare ball gown della collezione sposa Pnina Tornai 2012, con analoga gonna e corpetto in pizzo.
per tutte le info sulla collezione sposa Pnina Tornai 2016, visita il sito Pnina Tornai.

Alla prossima, Pnina!

elisa_miniatura
Ti è piaciuto l’articolo di Elisa Scarcella?


Se desideri una consulenza personalizzata per trovare il tuo abito da sposa perfetto, clicca qui