Sofia Vergara sposa in Zuhair Murad non ha deluso i fan alle annunciatissime e super sfarzose nozze con Joe Manganiello, che si sono tenute il 22 novembre 2015 presso l’hotel The Breakers a Palm Beach, Florida.

La modella ed attrice di origine colombiana star di Modern Family e di Magic Mike XXL ha aggiornato i fan attraverso il proprio account Istagram e rivelato anche il meraviglioso abito da sposa Zuhair Murad , sensuale e principesco al tempo stesso, indossato in un contesto davvero romantico e incantato, che ha visto una stima totale di spesa di circa 3 milioni di dollari e la partecipazione di circa 400 invitati tra cui celebrità come Reese Witherspoon, Channing Tatum e sua moglie, Julie Bowen, Sarah Hyland e Arnold Schwarzenegger.

Ma facciamo un passo indietro.

Di fatto, il matrimonio è durato ben 3 giorni, con la coppia e tutto l’entourage di amici e famigliari in arrivo alla location.
Per prima cosa, momento di relax in piscina, con il primo abito bianco nuziale di Sofia Vergara, un modello stile hippy con profondo scollo a V davvero molto informale.

Appuntamento poi con la tradizionale cena della sera che precede il giorno delle nozze, per la quale Sofia Vegara ha indossato un secondo abito bianco nuziale, un outfit bianco Zuhair Murad costituito da una gonna con drappeggio sovrapposto e da un corpetto velato e ricamato molto sensuale.

Ed arriviamo finalmente al giorno delle nozze con Sofia Vergara sposa in Zuhair Murad.
In una location davvero sontuosa e ornata da centinaia di rose e orchidee a cascata (forse a compensare con la performance di Pitbull che ne è seguita durante il party), ecco far bella mostra di sé, accompagnata dal figlio ventiduenne Manolo, Sofia Vergara in abito da sposa Zuhair Murad, un modello sontuoso e componibile, abbinato a gioielli Lorraine Schwartz per un valore di circa 7 milioni di dollari.

Un modello realizzato appositamente per lei dallo stilista secondo criteri ben precisi e con una straordinaria lavorazione, come rivela Murad a Vogue, che include cifre sorprendenti: per l’abito sono stati utilizzati circa 5 kg di pailettes, 3kg di perle e 350 cristalli, con l’apporto di 32 persone degli atelier di Beirut e Parigi, impegnate per un totale di 1.657 ore. Straordinari i ricami: “l’abito da sposa ha un motivo ispirato agli affreschi delle chiese europee, in particolare romane”, ha spiegato a Vogue il designer.

“Sofia ha grande controllo della propria immagine – racconta lo stilista a Vogue – Sa come vestire la sua figura, scegliendo i design che valorizzano la sua forma a clessidra e le sue curve meravigliose. Per le sue nozze, volevo creare qualcosa di molto speciale, molto sexy e, allo stesso tempo, molto classico. Si tratta di un abito aderente, perché volevamo mostrare le sue splendide forme; allo stesso tempo, abbiamo incluso un’ampia sopragonna rimovibile in modo successivamente potesse toglierla. Volevamo qualcosa di davvero spettacolare e grandioso. La natura trasformabile dell’abito rende anche facile ballare per tutta la notte.”

Non si tratta di una novità per lo stilista: troviamo infatti diversi abiti da sposa componibili nella collezione sposa Zuhair Murad Spring 2016 e nella collezione sposa Zuhair Murad Spring 2015.

Zuhair-Murad-Spring-2016

Zuhair-Murad-Spring-2016

elisa_miniatura
Ti è piaciuto l’articolo di Elisa Scarcella?


Se desideri una consulenza personalizzata per trovare il tuo abito da sposa perfetto, clicca qui