Siamo sinceri: è lui il protagonista dei più bei modelli di abito da sposa.

Il pizzo, insieme al tulle, caratterizza da tempo immemorabile la sposa; un alleato prezioso in grado di adattarsi ad ogni modello e a conferire a chi lo indossa un’aurea di femminilità, stile ed eleganza.

Grace Kelly sposa

Grace Kelly in preghiera al matrimonio

Il pizzo è perfetto innanzitutto per bordare il velo, un’opzione scelta specialmente per arricchire l’abito liscio, cioè privo di ricami, magari abbinato ad un corpetto che si allunga fino allo strascico…

abito da sposa Pronovias mod. Iman collezione Manuel Mota 2012

Pronovias mod. Iman collezione Manuel Mota 2012

…perfetto anche se si opta per un total look, come l’abito da sposa Erika della collezione Pronovias Manuel Mota, dal prezzo di circa 7.712 euro (cambio attuale di 6.370 sterline, come indicato dalla rivista inglese Brides, n. Gennaio/Febbraio 2012)

abito da sposa Pronovias 2012 Erika collezione Manuel Mota

Pronovias 2012 mod.Erika collezione Manuel Mota

Nell’abito, grazie alla sua versatilità, il pizzo riesce a valorizzare il corpetto come l’intera figura, nei modelli ampi, come in quelli a sirena o dal look un po’ retrò.

Il pizzo può essere realizzato a mano (a tombolo, ad ago, a punto in aria, ad uncinetto o con altre tecniche, con esempi quali il Pizzo di Cantù, il Filet, il Merletto di Burano, il Macramè) oppure a macchina (a seconda dei telai utilizzati per la loro realizzazione, si annoverano le due grandi famiglie dei pizzi Leavers – più elaborati con disegno fine e molto definito – e i pizzi Jacquard, più semplici, derivati dal punto tricot) .

abito da sposa Pronovias Escarlata collezione Manuel Mota 2012

Pronovias mod. Escarlata coll.Manuel Mota 2012

Un piccolo compendio sul pizzo ce lo fornisce niente meno che la stilista Vera Wang, con un recentissimo post sul suo blog: “Un tempo il pizzo era trattato come il tessuto supremo per l’abito da sposa per via della sua delicatezza, scarsità e per il costo, mentre oggi rappresenta il regno delle spose più tradizionali. Rappresenta la fragilità ed è senza tempo; nulla comunica la tradizione più del pizzo. Ci sono diversi tipi di pizzo, ognuno con la sua tessitura ed aspetto. Io adoro la delicatezza dello Chantilly e l’elaboratezza del pizzo Alencon o Venezia.”

abito da sposa Vera Wang

Vera Wang

Raccomando il pizzo – prosege Vera Wang –  per i matrimoni che si svolgono alla mattina perché conferisce carattere e ornamento senza troppo sfarzo o troppa decorazione o luccichio. Il pizzo può anche essere abbinato a tessuti come il taffetà o il satin, in modo da inserire, ma senza esagerare, un elemento della tradizione”.

Invito Vera Wang in pizzo

Invito Vera Wang in pizzo